7.8 C
Milano
giovedì, 2 Aprile, 2020
No menu items!
Home AMBIENTE CINA. DOPO COVID-19 SI PENSA A MODIFICARE I PROTOCOLLI DI SUPERVISIONE AMBIENTALE...

CINA. DOPO COVID-19 SI PENSA A MODIFICARE I PROTOCOLLI DI SUPERVISIONE AMBIENTALE PER FAVORIRE LA RIPRESA ECONOMICA E AIUTARE IL PIANETA

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

La CINA, primo paese ad essere colpito dalla “furia infettiva” di COVID-19, per usare una espressione che non sia troppo criticamente accusatoria (tutto da lì è “partito”), sta annunciando al mondo di vedere la luce in fondo al CORONAVIRUS-tunnel.

Aumentano notevolmente i guariti, anche tra i casi più difficili come il centenario affetto da Alzheimer e problemi cardiaci, e diminuiscono esponenzialmente i contagi.

Le città stanno tornando alla normalità, dopo una lunga e difficile quarantena che ha determinato conseguenze importanti in tutto il paese.

Paralizzata la produzione industriale.

Diminuita domanda ed offerta di beni anche di prima necessità.

Il PAESE SI DEVE RIMETTERE IN MOTO e il GOVERNO ha dichiarato di voler modificare i PROTOCOLLI DI SUPERVISIONE AMBIENTALE DELLE AZIENDE PER FAVORIRNE LA RIPRESA.

Alle aziende verrà concesso più tempo per correggere e mettere a punto strategie a correzione delle criticità ambientali, rafforzando anche gli standard legati al GLOBAL WARMING.

 “La supervisione ambientale dovrebbe essere adattata in base alle esigenze pratiche e alla situazione socio-economica…Lo scopo della supervisione ambientale non è quello di chiudere le aziende e frenare la produzione, ma di incoraggiare le aziende a soddisfare attivamente gli standard ambientali, la nota di Cao Liping, direttore dell’Ufficio di controllo Ecologico e Ambientale presso il Ministero dell’Ecologia e dell’Ambiente.

E’ nelle chiare intenzioni del GOVERNO CINESE trarre ampio beneficio globale dalle recenti vicende legate al CORONAVIRUS, potenziando la SUPERVISIONE AMBIENTALE con strumenti tecnologicamente avanzati anche nel settore dei servizi, nelle infrastrutture e nella zootecnia.

A trarre vantaggio saranno oltre 300mila aziende ed oltre 55mila i progetti interessati.

 

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

TAGLIOLINI AL LIMONE DI SORRENTO, ALICI E COLATURA, TACCOLE E TIMO

Un primo piatto fresco, frizzante e nuovo. La genuinità italiana nel piatto. TAGLIOLINI AL LIMONE DI SORRENTO, ALICI E COLATURA, TACCOLE E TIMO INGREDIENTI PER 4 PERSONE PASTA ALL’UOVO...

HUMMUS DI CECI E BARBABIETOLE. OTTIMO CON FETTE DI PANE TOSTATO

Cremoso, morbido e gustoso, l’hummus ceci e barbabietole conquista tutti, ma proprio tutti! Provatelo con fette di pane tostato; è irresistibile! HUMMUS DI CECI E BARBABIETOLE INGREDIENTI...

LA SOLUZIONE VOCALE. UN RIMEDIO NATURALE PER I PROBLEMI DELLA BOCCA E DEL CAVO ORALE

La soluzione vocale, a base di aceto di mele, salvia e tea tree, è un preparato entrato solo di recente tra i nostri rimedi...

LA BANANA VOLANTE. BUON VOLO A TUTTI I BAMBINI DEL MONDO

Una preparazione fantasiosa per far guardare in alto i nostri bambini e far loro mandar giù tante naturali bontà che spesso giù non vanno...
- Annuncio pubblicitario -