7.8 C
Milano
giovedì, 9 Luglio, 2020
No menu items!
Home ECONOMIA ITALIA CAOS NEI CIELI D’ITALIA E NON SOLO. VOLI CANCELLATI E NO AL...

CAOS NEI CIELI D’ITALIA E NON SOLO. VOLI CANCELLATI E NO AL BAGAGLIO A MANO A BORDO

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

I guai non finiscono mai.

Quando pareva che si potesse tornare a muoverci, anzi volare in tutta sicurezza e tranquillità, ecco che accade qualcosa che se non cancella, certamente, cambia i nostri …piani (aerei).

Leggiamo cosa ci scrive CHIARA LANARI su investireoggi.it.

Voli cancellati e divieto di bagaglio a mano a bordo: cosa cambia d’ora in avanti

Continua il caos dei biglietti arerei venduti da Linate, e non solo, e poi cancellati mentre dal 26 giugno non si potrà più portare il bagaglio a mano a bordo.

E’ sempre caldo il tema dei voli aerei cancellati e il mancato rimborso con alcune compagnie aeree che invece offrono il voucher. Dopo settimane di segnalazioni, l’Enac ha comunicato che avvierà delle indagini e procederà a sanzionare i vettori per questa pratica, colpevoli di vendere e pubblicizzare alcuni voli consapevoli che non li faranno mentre il cliente, ignaro, lo acquista e qualche giorno dopo gli viene comunicata la cancellazione in cambio di un voucher.

Alitalia vende biglietti da Linate, ma Linate è chiuso

Nel frattempo sui social stanno giungendo tantissime segnalazioni in merito ad Alitalia rea di vendere biglietti aerei in partenza da Linate anche se l’aeroporto milanese è chiuso e non si sa se riaprirà questa estate oppure no. Come scrive il Post, Alitalia avrebbe confermato di aver preso dei provvedimenti per limitare i disagi e potenziare il call center visto che in tanti avevano anche lamentato l’impossibilità di parlare con gli operatori. Nella email di cancellazione la compagnia fa presente che questa si rende necessaria a causa del covid 19 ma in realtà in questo momento non esistono chiusure o focolai che possano giustificare le cancellazioni, così, come scrive ancora il Post, sembra che Alitalia abbia spiegato che le cancellazioni e le lamentele sono causate da un aggiornamento dell’elenco dei voli di luglio, i quali sarebbero stati anche rimodulati considerando la situazione attuale del mercato. In sostanza il 60% dei voli di luglio sono stati cancellati a causa delle richieste non ancora a regime che hanno spinto le compagnie a ripristinarne solo una parte.

Per quanto riguarda Linate, anche altre compagnie aeree avrebbero messo in vendita biglietti in partenza da questo scalo ma per ora l’aeroporto è chiuso e potrebbe riaprire dopo l’estate.

Lo scalo milanese non appare nella lista degli scali italiani operativi stabilita dall’ultimo decreto del ministro dei trasporti, Paola De Micheli, del 14 giugno valevole fino al 14 luglio. In sostanza molte compagnie avrebbero messo in vendita biglietti da e per Milano Linate dal 15 luglio ma ancora non è certo se questo aprirà o no.

Addio al bagaglio a mano a bordo

Tra voli cancellati, caos e difficoltà ad avere rimborsi, anche le agenzie di viaggio si sono lamentate della questione e tramite Assoviaggi Confesercenti  hanno fatto sapere che “non sono responsabili delle inadempienze dei vettori”. Il presidente Gianni Rebecchi ha dichiarato che “Le agenzie nell’attuale contesto di drammatica realtà operativa, non possono essere il capro espiatorio delle eventuali inadempienze dei vettori, né tantomeno rimborsare perché non c’è liquidità, soprattutto se gli agenti non ricevono a loro volta il rimborso da parte delle compagnie aeree”.

Un’altra notizia che non farà felici i viaggiatori riguarda il bagaglio a mano. L’Enac avrebbe comunicato che l’Italia, per ragioni di sicurezza, vieta di portare il bagaglio a mano a bordo degli aerei. Come scrive il Corriere, su tutti i voli nazionali e internazionali che partono e arrivano in Italia, non si potranno più portare trolley o borsoni ma solo piccole borse o zainetti con pochi e necessari effetti personali da inserire sotto il sedile. Secondo quanto comunicato dall’Ente nazionale per l’aviazione civile, la decisione è stata presa per motivi di sicurezza che non prevedono l’uso della cappelliera. Ovviamente questa decisione è destinata ad avere un impatto non indifferente per le compagnie aeree che dovranno caricare anche i bagagli a mano in stiva. La nuova disposizione dell’Enac riguarda tutte le compagnie aeree che effettuano voli da e per l’Italia. D’ora in avanti il bagaglio a mano dovrà essere caricato in stiva mentre a bordo sarà possibile portare con sé solo una borsa di ridotte dimensioni da riporre sotto al sedile, in quanto la cappelliera non si potrà usare.

- Annuncio pubblicitario -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

VIDEO PILLOLE GREEN-AMBIENTE, ENERGIA RINNOVABILE E IMPIANTI

VINCENZO MASULLO: Project Sales Engineer, Scrittore, TEDx Speaker, Divulgatore, YouTuber. Proattivamente impegnato contro il cambiamento climatico. Da più di 10 anni opera nel settore delle energie rinnovabili,...

PASTA AL SUGO DI MELANZANE

Si tratta di una salsa  assai originale a base di melanzane, basilico ed olio, per un primo piatto, leggero e semplice da preparare. INGREDIENTI per 4...

AUDI PRESENTA LE PRIME AUTO DI SERIE CON TRE MOTORI ELETTRICI

Un articolo interessante per gli appassionati di auto e gli amanti del green. Buona lettura. L’offensiva elettrica si rafforza anche per la Casa dei Quattro Anelli,...
- Annuncio pubblicitario -