26.6 C
Roma
lunedì, 3 Agosto, 2020
No menu items!
Home SOCIALITA’ CURIOSITA' ABILITA’ NEL GIRARE LA FRITTATA. UNA DOTE CHE NON APPARTIENE A TUTTI,...

ABILITA’ NEL GIRARE LA FRITTATA. UNA DOTE CHE NON APPARTIENE A TUTTI, MA SI PUO’ IMPARARE…

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

L’esser bravi nel girare la frittata è una “caratteristica” che accomuna molte persone contraddistinte da una innata capacità di “cambiare le carte in tavola” o anche “modificare le regole del gioco” allorquando le cose si mettono male al punto che, se non si modificano le “condizioni al contorno”, la ritirata è la sola soluzione percorribile.

Non a tutti riesce; è una dote con cui si nasce che si affina con l’esperienza.

Altra cosa è GIRARE LA FRITTATA, quella vera, ovvero il preparato culinario di uova, tanto buono e salutare.

Se non la si gira mentre è on cottura, la “frittata è fatta”  o meglio non è fatta, visto che si attaccherà irreversibilmente anche alla più antiaderente delle padelle, risultando immangiabile o magari sì, ma decisamente senza quel suo tipico aspetto di frittata, giustappunto.

VOLETE IMPARARE A GIRARE LA FRITTATA A REGOLA D’ARTE?

Ve lo insegniamo noi.

Innanzitutto munitevi di una robusta padella antiaderente.

Versatevi abbondante olio per friggere, accendete la fiamma che sia ben alta ed attendete che si riscaldi ben bene.

A questo punto, versatevi il composto a base di uova (e forse altri ingredienti che avrete aggiunto) e attendete qualche minuto fino a che non vedrete formarsi una bella crosticina dorata.

E’ il vostro momento.

Che la frittata venga…girata.

E come?

Avete diverse possibilità.

  1. IL LANCIO IN ALTO

Se vi sentite abbastanza temerari, potete impugnare il manico della padella e con uno slancio energico lanciare in alto la frittata con un movimento deciso che le faccia fare il giro “carpiato”.

Con assoluta fermezza e padronanza, osservate la scena, e prontamente riprendete la frittata, che dovrà cuocersi sull’altro lato.

  1. LA PALETTA

Se non ve la sentite proprio di effettuar e una simile prodezza, potete optare per una soluzione decisamente più “blanda”.

Con una paletta, in commercio esistono ad hoc per frittate da girarsi ottimamente, e utilizzatela per “sollevare” la frittata dalla padella, così da staccarla del tutto.

A questo punto, potete procedere con assoluta “risolutezza” dei movimenti a girarla a pochi centimetri dalla padella, senza troppo in alto dover andare.

  1. IL PIATTO

Infine, c’è il trucco della nonna (almeno la mia faceva così).

Prendete un piatto piano e rigiratelo sulla frittata nella padella, a mo’ di coperchio.

Impugnate il manico della padella e con un movimento che non abbia indugi, giratela per fare in modo che la frittata vada nel piatto.

A questo punto non vi resterà che farla scivolare con grande attenzione nuovamente nella padella e terminarne la cottura.

Tutto chiaro?

Sperando di aver fornito servizio utile, salutiamo e vi auriamo una BUONA FRITTATA BEN COTTA!

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

Bouquet garni. Il mazzetto di odori perfetto per ogni … ricetta!

Bouquet garni ovvero il mazzetto di odori. BOUQUET GARNI Molto usato nella cucina francese, serve per dare profumo ai “piatti umidi” ed è sempre composto da...

Le previsioni meteo di oggi, lunedì 3 agosto 2020

Dal sito dell’aeronautica militare TEMPO PREVISTO SULL'ITALIA PER OGGI, LUNEDI' 03 AGOSTO 2020 NORD: CIELO MOLTO NUVOLOSO O COPERTO, CON ROVESCI O TEMPORALI DIFFUSI ED INTENSI, IN ATTENUAZIONE...

L’oroscopo di oggi, lunedì 3 agosto

L’OROSCOPO DI OGGI LUNEDI’ 29 LUGLIO E’ risaputo: il lunedì è il peggior giorno della settimana. Quindi senza troppo infierire, procediamo con la lettura degli...
- Annuncio pubblicitario -