21.8 C
Roma
mercoledì, Maggio 25, 2022
No menu items!
Home MONDO ALBANIA Rincaro dei prezzi, Banca centrale: "Sostenere fasce più deboli"

Rincaro dei prezzi, Banca centrale: “Sostenere fasce più deboli”

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

TIRANA – Il governo albanese deve fornire sostegno finanziario alle fasce più vulnerabili della società riducendo al contempo le spese non prioritarie per aiutare il Paese in questo periodo difficile per via della guerra in Ucraina. Lo ha detto il governatore della Banca d’Albania, Gent Sejko (nella foto), presentando oggi il rapporto annuale alla commissione parlamentare per l’economia e le finanze, affermando che è necessario adottare politiche fiscali per sostenere le persone e le imprese più colpite dall’inflazione. “Questo sostegno dovrebbe essere finanziato dal reddito aggiuntivo derivante dall’aumento dei prezzi e dalla riduzione delle spese non prioritarie”, ha aggiunto Sejko. “In tal modo, l’intervento sarà efficace ma non danneggerà gli indicatori del debito pubblico”, ha proseguito il governatore della Banca d’Albania. “Il debito pubblico in Albania è già compreso tra l’80 per cento e l’86 per cento e continua a crescere”, ha proseguito il governatore della Banca centrale di Tirana.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

Concorso canoro “Voglia di cantare”

Scarica qui il regolamento e il modulo di adesione. Gara Karaoke THE 1 ONE

Balla: “Il 30 maggio terzo voto in Parlamento per presidente”

TIRANA - Il capogruppo al Parlamento albanese del Partito socialista, Taulant Balla, ha proposto il 30 maggio per il terzo scrutinio di votazioni per...

Il 28 maggio la festa del “World Burger Day”

ROMA - Al via i preparativi per il "World Burger Day," giornata mondiale in programma il 28 maggio e dedicata al panino tra i...

Fedez e J-Ax, concerto gratuito dopo la pace

MILANO - Fedez e J-Ax hanno chiarito, ormai è notizia nota dopo che i due hanno pubblicato sui social lunghi messaggi in cui hanno...
- Annuncio pubblicitario -