7.8 C
Milano
lunedì, 6 Aprile, 2020
No menu items!
Home AMBIENTE QUANTA ENERGIA SOLARE POTREBBERO PRODURRE I DESERTI DEL MONDO?

QUANTA ENERGIA SOLARE POTREBBERO PRODURRE I DESERTI DEL MONDO?

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

All’indomani del disastro della centrale nucleare di Cernobyl, l’esperto di fisica delle particelle – Gerhard Knies – dette inizio ad un percorso matematico fatto di formule e calcoli per quantificare i bisogni energetici del pianeta e considerare l’ipotesi di poterli soddisfare con l’energia solare “catturata” dai deserti di tutto il mondo.

I PRIMI RISULTATI STUPEFACENTI

Lo scienziato tedesco calcolò che in sole 6 ore i deserti di tutto il mondo ricevono un a quantità di energia ben maggiore di quanto l’umanità non ne consumi in un intero anno.

Un’area estesa come la Sicilia, circa 28 mila chilometri quadrati, sarebbe sufficiente per soddisfare il fabbisogno energetico di tutta Europa, rendendola completamente – energeticamente – autonoma.

Un dato su cui riflettere bene, soprattutto in questo particolarissimo momento storico-politico, in cui interessi over energia mettono in grande crisi i suoi approvvigionamenti d’importazione…

IL DESERTO DEL SAHARA PRODURREBBE UNA QUANTITA’ INIMMAGINABILE DI ENERGIA PULITA

Il deserto del SAHARA che, per estensione potrebbe paragonarsi alla quinta nazione più grande del mondo, sarebbe in grado di produrre l’equivalente 36 miliardi di barili di petrolio al giorno, oltre 7.000 volte il fabbisogno energetico europeo, e soprattutto producendo 0 EMISSIONI DI CO2.

Il deserto del SAHARA, esteso 9 milioni di chilometri quadrati, potrebbe rendere 22 miliardi di GIGAWATTORA ANNUI per ogni centimetro quadrato di superficie.

 

FOTO GALLERY

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

CORONAVIRUS. LA REGOLA DI 6 SECONDI ANTI-CONTAGIO

Distanza di quasi 2 metri e ridotto tempo di esposizione sarebbero, secondo uno studio pubblicato sul NEW YORK TIMES, le chiavi per evitare il...

LE COCCINELLE PORTAFORTUNA CON RITZ E RICOTTA

Anche questo piatto è dedicato ai più piccoli, che non hanno molto appetito o non gradiscono alcuni alimenti per loro – però – importanti...

L’ITALIA RICONOSCENTE. ANDORA ISSA LA BANDIERA ALBANESE

Andora è un comune ligure, in provincia di Savona, di poco meno di 8.000 abitanti. La sua gente, insieme con quella di LAIGUEGLIA e di...

ALZHEIMER. UN’INFEZIONE POTREBBE ESSERE LA CAUSA

Una ricerca condotta da CASEY LYNCH, dell’azienda farmaceutica californiana CORTEXYME, i cui risultati sono stati resi noti nel gennaio scorso, ha scoperto uno stretto...
- Annuncio pubblicitario -