28.4 C
Roma
domenica, 12 Luglio, 2020
No menu items!
Home BENESSERE BELLEZZA CON LA MASCHERINA ANTI VIRUS SOLO I BELLI DENTRO RIMARRANNO TALI....

CON LA MASCHERINA ANTI VIRUS SOLO I BELLI DENTRO RIMARRANNO TALI. LEGGERE RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI BELLEZZA AL TEMPO DI OGGI E DOMANI

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

Sarà perché il termine “persona” etimologicamente affonda le sue radici nel termine etrusco phersu, che stava ad indicare la maschera che gli attori indossavano in scena per interpretare una parte, ovvero trasformarsi in un personaggio diverso da loro stessi.

Sarà perché quanto più tendiamo a nasconderci, tanto meno rimaniamo nell’ombra.

O sarà anche che un motivo reale non c’è (ma la rima baciata, sì), fatto sta è che indossando la mascherina anti virus, ad emergere in tutta la sua inconfutabile evidenza è la vera natura di ognuno di noi, altrimenti definita “essenza”.

Esplichiamo l’affermazione.

Aggirandoci tra la gente, se pur a distanza di sanitaria sicurezza (per altro aleatoria e variabile regione dopo regione), con una evidente copertura naso-bocca a cui si aggiunge anche quella delle mani (guanti in lattice), molte delle quotidiane cure ed attenzioni verso il nostro aspetto, potrebbero non trovare più “evidente” ragione di essere (spesso maniacalmente) perpretrate.

Se la bocca è coperta, perché mai abbellire le labbra con rossetti di varia tinta, che – per altro – sortirebbero lo spiacevolissimo effetto di “appiccicarsi” alla maschera, spalmarsi ben bene tutt’intorno alle labbra, fin sotto il naso, trasformandoci in clown della generazione coronavirus?

Anche il balsamo labbra, non produce diverse nefande conseguenze.

Con il caldo estivo, poi, la situazione … non osiamo immaginarci come potrebbe “dipingersi”.

Ergo archiviamo.

E che dire delle vibrisse?

Avete presente gli insidiosi “baffetti” tipicamente femminei (anzi, felini), croce pesantissima di ogni donna del mondo?

Bene.

Sotto la mascherina, potrebbero anche essere fatti crescere un po’; chi se ne accorgerebbe, se non il “tapino” marito che ormai ci ha visto in tutte le salse o addirittura ha smesso di guardarci?

Ecco. Fermiamoci qui.

Vada per il rossetto (o “labello” che sia) da archiviare; visto che è impresa impossibile poterlo stendere e tenere là ove dovrebbe rimanere, sotto la mascherina.

Ma le vibrisse no.

E qui si apre il fronte: perché ci facciamo belle?

Per piacere e fare colpo sugli altri?

Per amore di noi stessi e interesse prioritario di sentirsi belli e bene unicamente per la nostra “anima”, che si rinfranca della sua stessa bellezza intra et extra noi?

Chi prova diletto per la cura di sé fine a se stessa, continuerà a liberarsene mattina dopo mattina; li lasceranno riprodursi random, invece tutti gli altri; tanto chi li vede?

Lo stesso valga per i “pelettini” che crescono nel naso.

A toglierseli saranno coloro i quali per loro provano un odio viscerale sempre e comunque e non sopportano il loro lento fiorire nelle narici.

Chi invece poco interessato è alla flora interna che popola le sue estremità, privandosene solo temendo la derisione di amici e conoscenti, di fronte a una simile rigogliosa vegetazione nasale, li lascerà crescere a go go…tanto non si vedono.

E della manicure vogliamo scrivere?

La smalto semipermanente o gel mania ha perso molto del suo terreno, energicamente guadagnato in questi ultimissimi anni (in primis perché, i luoghi ove farselo fare sono stati lungamente e tristemente chiusi).

Poi però è accaduto che…

Ci volevano loro: i guanti in lattice per arrestarne la dilagante affermazione globale e globalizzata.

Sotto i guanti … niente, anche se questo non sortisce lo stesso effetto del vestito indossato senza biancheria intima…

Se indosso guanti h24 o quasi, perché spendere denari per abbellire le mani, colorarle e glitterarle fashion style?

E così le seguaci del manicure make up per vedersi e sentirsi belle, continueranno ad addobbare scintillamente le loro mani perfette.

Le ammireranno comunque, per quel poco che se ne vede dai guanti e quel tutto che risplende dinnanzi ai loro occhi, al loro energico togliersi: WOW!

Chi invece lo fa per seguire la moda ed imitare l’amica-collega, non troverà necessario continuare a farlo.

Non è così, forse?

Poi veniamo al top del top.

L’alito.

Quanti di noi abbiamo percepito strani “effluvi” provenienti da altrui bocche verso di noi parlanti, al punto che – quasi narcotizzati dal nauseabondo odore a noi indirizzato – non abbiamo capito una “acca” di quanto ci venisse comiunicato?

Purtroppo quello dell’alito non buono è un problema, la cui eziologia è varia (cattiva digestione o errata igiene orale, ad esempio), che accomuna molte persone costrette a spruzzarsi spray alla menta, ingurgitare pastiglie al limone o rimanere muti in eterno.

Ebbene, in questi casi la mascherina è di grande aiuto per l’umanità, visto che “blocca” in modo potente ogni “fuoriuscita sgradevole” dagli orifizi facciali.

Però, ci viene da pensare una cosa.

Lo sventurato sofferente di alitosi smetterà di curarsi da una siffatta sua patologia, tanto nessuno può notarla, o no?

E qui cade l’asino, o meglio “l’alito”.

A nostro giudizio, infatti, sarebbe bene per la salute di costui, prima che di ogni altro umano essere, proseguire con la terapia e che sia d’urto, visto che lui per primo ne potrebbe cadere vittima … il risucchio dell’aria nella mascherina è troppo potente.

Quindi se i rossetti subiranno un drastico calo di vendite, l’interesse dei consumatori per i “correttori” di alitosi aumenterà in modo esponenziale.

E gli esteti coma la metteranno con l’igiene dentale?

Probabilmente tutti noi continueremo a farci curare denti non sani per varie ed eventuali ragioni, cessando, invece, “gli indomiti della bellezza scintillante” di ossessionare l’igienista di turno affinché li restituisca – almeno una volta al mese – un sorriso bianco ghiaccio.

Quindi dal dentista sì, ma solo per reali ed impellenti motivi; il resto rimarrà solo prerogativa di pochi (belli sì, buoni non è lecito saperlo).

Morale: la persona  bella dentro lo rimarrà anche indossando una maschera. Quella bella solo fuori, probabilmente si lascerà un po’ andare, almeno in alcuni punti.

Prima di chiudere questa ovviamente retorica, iperbolica e grottesca trattazione, raccomandiamo a tutti di provvedere vivamente a tornare a curarsi, allorquando saremmo nuovamente “possibilitati” a …vivere senza la mascherina anti-virus: visto mai che i covid-19 sopravvissuti alla vista di quella che ricordavano una bella donna e adesso appare sotto le  vesti di chissà quale strana creatura, di colpo cadessero a terra senza fiato da dover ricorrere alla terapia intensiva?

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

VIDEO PILLOLE GREEN-SCOLARE LA PASTA

VINCENZO MASULLO: Project Sales Engineer, Scrittore, TEDx Speaker, Divulgatore, YouTuber. Proattivamente impegnato contro il cambiamento climatico. Da più di 10 anni opera nel settore delle energie rinnovabili,...

IMPERIA: DAL 31 LUGLIO AL 2 AGOSTO FESTIVAL DELLA CULTURA MEDITERRANEA, SI PARLERÀ DEL MARE CON TANTI ILLUSTRI OSPITI

Ecco gli ospiti di quest'anno: Laura Accerboni, Corrado Augias, Lorenzo Beccati, Paolo Becchi, Emiliano Beri, Franco Borgogno, Paolo Calcagno, Giuseppe Civati, Giobbe Covatta e...

LE PREVISIONI METEO DI OGGI, DOMENICA 12 LUGLIO 2020

TEMPO PREVISTO SULL'ITALIA PER OGGI DOMENICA 12/07/20 NORD: - NUVOLOSITA'' IRREGOLARE A TRATTI INTENSA SU PIEMONTE, RESTANTE APPENNINO, PREALPI DELLA LOMBARDIA E VICINE AREE PIANEGGIANTI CON ASSOCIATI RESIDUI...
- Annuncio pubblicitario -