11.6 C
Roma
giovedì, 28 Gennaio, 2021
No menu items!
Home SOCIALITA’ LO SAPEVI CHE La leggenda dell'Albero di Natale

La leggenda dell’Albero di Natale

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

In quasi in tutte le case del mondo, tutta la famiglia, nel periodo precedente le festività natalizie (la tradizione vorrebbe esattamente l’8 di dicembre), si riunisce per preparare l’Albero di Natale. L’albero di Natale è, insieme al Presepe il simbolo delle festività natalizie, e l’utilizzo dell’abete, pianta sempreverde, sta a rappresentare proprio la vita che continua.

Le leggende popolari sulla nascita dell’albero di Natale come addobbo casalingo sono innumerevoli. Eccone alcune tra le più belle e suggestive da raccontare ai bambini:

1° LEGGENDA

In un remoto villaggio di campagna, la vigilia di Natale, un taglialegna stava tornando a casa attraverso il bosco. Era una sera molto fredda, aveva nevicato per tutta il giorno ed ora le stelle risplendevano nel cielo.

Il taglialegna si attardò più del previsto, e sopraggiunta l’oscurità, fu attratto dallo scintillio proveniente da alcuni alberi ghiacciati.

Fu così che si ritrovò davanti ad uno spettacolo unico: un piccolo abete  – illuminato dai bagliori della luna – sembrava fosse ricoperto da fili d’argento e da migliaia di stelle appoggiate ai suoi rami. Affascinato da quello spettacolo prese il piccolo albero e lo portò a casa, affinché anche la sua famiglia potesse godere di quello spettacolo per tutta la notte santa.

Da allora in tutto il mondo a Natale, per ricordare quel miracolo e ricreare la stessa magia che l’umile boscaiolo aveva visto nel bosco, si addobbano abeti con luci e decorazioni di ogni genere.
2° LEGGENDA

Era la Vigilia di Natale e in un villaggio di campagna, un bambino si era recato nel bosco per cercare un grosso ceppo, come voleva la tradizione, da ardere nel camino nella notte Santa.

Si attardò più del previsto e, sopraggiunta l’oscurità ed anche una fitta nevicata, non fu capace di ritrovare la strada per tornare a casa.

Il bimbo si sentì assalire dall’angoscia e pensò che forse non avrebbe potuto festeggiare la Vigilia di Natale a casa con la sua famiglia.

Nel bosco, ormai spoglio, vide in una radura un abete verdeggiante e decise di rifugiarsi sotto i suoi rami.

Sopraggiunta una grande stanchezza, il piccolo si addormentò raggomitolandosi ai piedi del grande l’albero, che intenerito, abbassò i suoi rami fino a al suolo in modo da formare come una capanna che proteggesse dalla neve e dal freddo il bambino.

La mattina quando si svegliò, sentì in lontananza le voci degli abitanti del villaggio che lo stavano cercando e, uscito dal suo giaciglio,  poté riabbracciare con grande gioia i suoi compaesani.

Solo in quel momento tutti si accorsero dello spettacolo che si presentava davanti ai loro occhi: la neve caduta nella notte, posandosi sui rami frondosi, aveva formato dei festoni, delle decorazioni e dei cristalli che, alla luce del sole che stava sorgendo, sembravano luci sfavillanti, di uno splendore incomparabile.

In ricordo di quel fatto, l’abete venne adottato a simbolo del Natale e da allora in tutte le case viene addobbato ed illuminato, quasi per riprodurre lo spettacolo che gli abitanti del piccolo villaggio videro in quel remoto giorno.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

Significato e Origine dei Nomi

Il nome Beatrice deriva dal termine latino Beatrix e significa “colei che rende felici” oppure “colei che dà beatitudine”. Altre fonti fanno risalire l'origine del nome Beatrice come...

TEST: come reagireste se il partner vi lasciasse

Con questo test scoprirete quale sarebbe la vostra reazione se il partner vi lasciasse: guardereste avanti o soffrireste? 1) Avete notato un atteggiamento imbarazzato del partner...

Le previsioni meteo di oggi, giovedì 28 gennaio 2021

Dal sito dell’Aeronautica Militare TEMPO PREVISTO SULL'ITALIA PER DOMANI GIOVEDI' 28/01/21 NORD: - CIELO MOLTO NUVOLOSO O COPERTO SULLE AREE ALPINE SETTENTRIONALI CON DEBOLI NEVICATE, PIU' DIFFUSE ED...
- Annuncio pubblicitario -