21.8 C
Roma
mercoledì, Maggio 25, 2022
No menu items!
Home MONDO ALBANIA Intesa Sanpaolo incontra le Pmi a Bari: sinergia sempre più integrata tra...

Intesa Sanpaolo incontra le Pmi a Bari: sinergia sempre più integrata tra Italia e Albania

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

Presentare e favorire le opportunità di business ed investimento delle imprese operanti in Albania. Era questo il focus dell’incontro, che si è svolto oggi a Bari, organizzato da Intesa Sanpaolo e dedicato alle Pmi di Puglia, Basilicata e Molise. Alle Pmi partecipanti e clienti di Intesa Sanpaolo sono state esposte le iniziative realizzate dal Gruppo a sostegno delle attività di internazionalizzazione che vede, fra le altre, la creazione di un plafond di Intesa Sanpaolo Bank Albania a sostegno degli investimenti nella green economy – fotovoltaico, efficientamento energetico – del valore di 20 milioni di euro a favore delle imprese attive in Albania.

Nell’ambito del Programma di Sviluppo Filiere, Intesa Sanpaolo ha lanciato lo scorso anno la piattaforma ‘Confirming’ internazionale che si estende all’Albania: si tratta di una soluzione digitale innovativa di finanza di filiera che consente alle imprese, sia italiane che estere, di raggiungere i propri partner commerciali in tutto il mondo. Intesa Sanpaolo è il primo operatore bancario in Italia ad aver introdotto il sostegno del ciclo finanziario delle forniture tramite ‘Confirming’, grazie alla collaborazione tra la Divisione Banca dei Territori, guidata da Stefano Barrese e dedicata alla clientela privata e alle imprese con fatturato fino a 350 milioni di euro e la Divisione International Subsidiary Banks, guidata da Marco Elio Rottigni, che racchiude le banche estere del Gruppo presenti in Est Europa e nell’area del Mediterraneo. Attraverso questa sinergia il Gruppo è in grado di supportare il ciclo finanziario delle forniture delle imprese italiane ed estere nelle attività di scambio commerciale.

‘Confirming’ consente ai fornitori dei capo-filiera di ottenere liquidità immediata, smobilizzando direttamente online i propri crediti ed offrendo la possibilità per i capo-filiera di allungare i termini di pagamento con il credito di fornitura, generando un vantaggio di liquidità complessivo per la filiera stessa. L’evento ha visto la partecipazione di Arben Ahmetaj, vice primo ministro della Repubblica d’Albania, Anila Bitri, ambasciatrice Repubblica d’Albania in Italia, Fabrizio Bucci, ambasciatore d’Italia a Tirana, Sergio Fontana, presidente Confindustria Puglia e presidente Confindustria Albania, Stefano Barrese, responsabile Banca dei Territori Intesa Sanpaolo, Marco Elio Rottigni, responsabile Divisione International Subsidiary Banks Intesa Sanpaolo, Gregorio De Felice, Chief Economist e Head of Research Intesa Sanpaolo, Alessandro D’Oria, Ad Intesa Sanpaolo Bank Albania, Alberto Pedroli, direttore regionale Basilicata, Puglia e Molise Intesa Sanpaolo e Giuseppe Ferraro, responsabile Direzione Commerciale Corporate Sme per la Divisione International Subsidiary Banks Intesa Sanpaolo. Gregorio De Felice, Chief Economist di Intesa Sanpaolo, nel suo intervento ha evidenziato come nel 2021 l’economia albanese sia cresciuta dell’8,5 per cento e abbia rapidamente recuperato i livelli pre-pandemia, sulla scia di una vivace attività di investimento. Il commercio internazionale ha raggiunto circa 11 miliardi di euro con un incremento tendenziale dell’interscambio del 39 per cento rispetto all’anno precedente. Gli scambi coinvolgono principalmente i paesi europei, tra i quali l’Italia è il principale partner commerciale con una quota di mercato di oltre il 31 per cento, pari a 2,9 miliardi di euro (+28,7 per cento rispetto al 2020), segnando l’importo più elevato dal 2000. L’import proveniente dall’Albania vede il prevalere del comparto tessile e abbigliamento, dei metalli e degli apparecchi elettrici. Le esportazioni dirette in Albania riguardano il settore della Moda, gli alimentari, i metalli, i prodotti raffinati e i macchinari meccanici. I dati relativi al primo trimestre 2022 confermano questa dinamica espansiva. Le strette relazioni tra i due paesi sono anche testimoniate dal fatto che l’Italia ha una quota pari al 10,7 per cento degli investimenti esteri in Albania e si posiziona al quarto posto dopo Svizzera, Olanda e Canada.

La Puglia è la prima regione italiana per interscambio commerciale con l’Albania, con le relazioni commerciali che hanno toccato il loro record storico nel 2021, grazie al balzo dell’export pugliese di prodotti agro-alimentari (saliti a 48 milioni di euro lo scorso anno dai 35 milioni del 2019) e alla crescita dei flussi di import-export di moda, spinti dai processi di esternalizzazione produttiva attivati dagli operatori italiani in Albania. Da diversi anni Intesa Sanpaolo è in prima linea nel supportare le imprese italiane con il Programma Sviluppo Filiere che, dal suo avvio nel 2015, ha coinvolto circa 800 capi-filiera, con i loro 19.000 fornitori collegati e un giro di affari di oltre 94 miliardi di euro. Rendere le imprese più digitali, innovative e sostenibili sono passaggi indispensabili per accrescerne la competitività in Italia e all’estero. Intesa Sanpaolo Bank Albania, guidata da Alessandro D’Oria, è una realtà in crescita in termini di risultati, di innovazione e digitalizzazione, con un totale attivo di 1.621 milioni di euro e 35 filiali, in grado di fornire la gamma completa di servizi finanziari e di consulenza alle imprese. Intesa Sanpaolo Bank Albania è impegnata in progetti e attività per concretizzare l’impegno del Gruppo verso la sostenibilità. E’ stata premiata con il riconoscimento ‘Bank of the Year for Banking in the Community’ 2021 assegnato da The Banker, testate di riferimento del Gruppo Financial Times. Il premio è dedicato alle iniziative più innovative promosse dalle istituzioni finanziarie con l’obiettivo di arricchire e migliorare le comunità in cui operano, distinguendosi per la promozione dell’educazione finanziaria, l’accresciuta consapevolezza sull’economia circolare ed il sostegno all’imprenditorialità femminile. Intesa Sanpaolo ha una presenza internazionale strategica, con circa 1.000 sportelli e 7,1 milioni di clienti, attraverso le banche controllate operanti nel commercial banking in 12 Paesi in Europa centro-orientale e Nord Africa, oltre ad una rete internazionale specializzata nel supporto alla clientela corporate in 25 Paesi nelle aree in cui si registra il maggior dinamismo delle imprese italiane.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

Concorso canoro “Voglia di cantare”

Scarica qui il regolamento e il modulo di adesione. Gara Karaoke THE 1 ONE

Balla: “Il 30 maggio terzo voto in Parlamento per presidente”

TIRANA - Il capogruppo al Parlamento albanese del Partito socialista, Taulant Balla, ha proposto il 30 maggio per il terzo scrutinio di votazioni per...

Il 28 maggio la festa del “World Burger Day”

ROMA - Al via i preparativi per il "World Burger Day," giornata mondiale in programma il 28 maggio e dedicata al panino tra i...

Fedez e J-Ax, concerto gratuito dopo la pace

MILANO - Fedez e J-Ax hanno chiarito, ormai è notizia nota dopo che i due hanno pubblicato sui social lunghi messaggi in cui hanno...
- Annuncio pubblicitario -