7.8 C
Roma
martedì, 1 Dicembre, 2020
No menu items!
Home NATURA ANIMALI A tutto GATTO. COSA VUOL DIRCI QUANDO MUOVE LA CODA… COSI’?

A tutto GATTO. COSA VUOL DIRCI QUANDO MUOVE LA CODA… COSI’?

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

La comunicazione è l’elemento chiave grazie a cui l’essere umano ha potuto tessere relazioni sociali alla base della sua sopravvivenza sul pianeta terra.

Ogni altro essere vivente comunica, ma il punto è che lo fa utilizzando un codice, suo proprio, che ovviamente diverso è dalla nostra lingua parlata.

Empatizzando con il nostro dolce pet, possiamo intuirne le esigenze fisiologiche e anche carpirne alcune emozioni, ma non è tutto qui.

La vita di una animale domestico è tutto un mondo, suo, che come il nostro ha puntuali manifestazioni.

Abbiamo trovato un articolo molto interessante e didascalico in tal senso, ovvero che ci insegna ad interpretare correttamente i movimenti della coda del nostro amico micio.

Dunque leggiamo.

I DIECI MOVIMENTI DELLA CODA DEL GATTO, COME INTERPRETARLI

  1. Se muove la coda mentre dorme. Probabilmente il suo sonno non è profondo e la sua mente è ancora vigile su cosa sta accadendo intorno a lui. In altri casi, invece, questo calmo scodinzolio significa che il micio sta sognando.
  2. Se muove la coda da una parte all’altra come una frusta. Indica un nervosismo che può essere pericoloso se vi venisse in mente di accarezzarlo, o di avvicinarvi per fargli le coccole.
  3. Se la coda è dritta e fa un leggero ricciolo all’estremità. Significa che il gatto è incuriosito da qualcosa e noterete come, di lì a poco, inizierà a girare intorno all’oggetto del suo interesse.
  4. Se la coda del gatto è in linea con il dorso. Questa posizione della coda implica un suo tiepido interesse nei confronti di qualcuno o di qualcosa.
  5. Se la coda è dritta con la punta contratta e il pelo irto. Comincia a correre, perché probabilmente il gatto in questione è molto arrabbiato, o particolarmente infastidito da qualcosa che lo rende nervosissimo; in genere questo comportamento si nota davanti ad altri gatti, o a persone che lui sente come suoi avversari.
  6. Se la coda è nascosta. In questo caso il gatto è impaurito e sente di non avere la certezza di sapersi difendere.
  7. Se la coda è bassa e la punta è contratta. Il gatto, con molta probabilità, ha notato una preda, vera o fittizia che sia, e si sta preparando a uno dei suoi attacchi.
  8. Se la coda è dritta, ad angolo retto con il dorso. Questo è un classico atteggiamento di saluto, è il suo modo di dirti “ciao” e preannuncia il contatto che il micio ricercherà con te.
  9. Coda dritta che si muove. Se lo vedi spostare la coda in maniera lenta e calma è un buon segno, sta esprimendo la sua felicità nel vederti, in pratica ti fa le feste.
  10. Se ha la coda a sfinge. Se lo vedi seduto, o rannicchiato su sé stesso, con la coda che avvolge il corpo fino alle zampe anteriori, significa che il micio è nel pieno del relax e che, probabilmente, a breve si assopirà.

Dato che la coda è lo strumento con cui i gatti si esprimono, è molto importante non toccarla, per fare un esempio pratico: è come se qualcuno ti mettesse una mano sulla bocca mentre dici qualcosa. Evitare di accarezzare la coda del micio, quindi, è un segno di rispetto nei suoi confronti.

(DA: quattrozampeonline.it)

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

Significato e Origine dei NOMI

Il nome LAURA deriva dal nome provenzale Laurada, e il suo significato è “sufficiente”. Secondo altri studi etimologici il nome Laura deriverebbe dal termine latino laurus, cioè alloro. Albero sacro...

Le previsioni meteo di oggi, martedì 1 dicembre 2020

Dal sito dell’Aeronautica Militare TEMPO PREVISTO SULL'ITALIA PER OGGI MARTEDI' 01/12/20 NORD: - ANNUVOLAMENTI COMPATTI SULL'ARCO ALPINO E SPESSE VELATURE SULLE RESTANTI AREE, MA CON GRADUALE GENERALE AUMENTO...

ECCELLENZE ITALIANE. Bresaola della Valtellina IGP

La Bresaola della Valtellina IGP è salume ottenuto da coscia di carne bovina salata e stagionata dalle 4 alle 8 settimane. Le sue origini...
- Annuncio pubblicitario -