28.4 C
Roma
domenica, 12 Luglio, 2020
No menu items!
Home AMBIENTE FARINETTI IL PATRON DI EATALY HA DECISO DI VENDERE AUTO ELETTRICHE PER...

FARINETTI IL PATRON DI EATALY HA DECISO DI VENDERE AUTO ELETTRICHE PER UNA NUOVA SCOMMESSA IMPRENDITORIALE

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

Conosciuto in tutto il mondo per EATALY, il 65enne imprenditore piemontese ha deciso di dedicarsi ad una nuova avventura commerciale, puntando sull’elettrico.

Ce ne scrive vaielettrico.it.

Farinetti venderà auto elettriche: “Siamo alla svolta”

Farinetti venderà auto elettriche. Il patron di Eataly (e prima di Unieuro) sta creando una nuova catena di store, Green Pea, in cui si venderanno solo prodotti sostenibili. Tra questi, in grande evidenza, le auto elettriche.

Oscar Farinetti a 65 anni sta lanciandosi nella terza avventura imprenditoriale. Una scommessa che, come Eataly, partirà da Torino, dove è in allestimento il primo store di Green Pea, 15 mila metri quadri. L’apertura era prevista per agosto, ma i problemi legati al Covid-19 faranno slittare la data di qualche mese, probabilmente a dicembre.

Un ritardo che non scalfisce l’imprenditore piemontese, che ha fatto il punto sull’avanzamento del progetto in un’intervista al Corriere. Spiegando: “Un bravo mercante annusa l’aria e arriva al momento giusto, né prima né dopo. Sono persuaso che siamo alla svolta dell’elettrico“. Non ci saranno solo le auto elettriche in vendita da Green Pea Torino, ma anche la possibilità di ricaricare: Enel X installerà 26 colonnine. E Farinetti è convinto che la mancanza di infrastrutture di ricarica sia un falso problema: “Le infrastrutture si possono fare. I consumatori sono scettici anche per l’autonomia e i costi. Ma lo sviluppo fa crescere l’autonomia e tra sconti e incentivi la soglia di prezzo si sta abbassando“.

“L’elettrico sarà uno status symbol, ho ordinato la 500e”

Come sempre avvenuto per l’auto, la scelta non è legata solo a fattori razionali. E Farinetti è convinto che “l’auto elettrica può e deve diventare uno status symbol. Come il telefono cellulare, da strumento per pochi all’inizio degli anni Novanta, è diventato indispensabile. E l’Italia ne è diventata il primo mercato in Europa“.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

VIDEO PILLOLE GREEN-SCOLARE LA PASTA

VINCENZO MASULLO: Project Sales Engineer, Scrittore, TEDx Speaker, Divulgatore, YouTuber. Proattivamente impegnato contro il cambiamento climatico. Da più di 10 anni opera nel settore delle energie rinnovabili,...

IMPERIA: DAL 31 LUGLIO AL 2 AGOSTO FESTIVAL DELLA CULTURA MEDITERRANEA, SI PARLERÀ DEL MARE CON TANTI ILLUSTRI OSPITI

Ecco gli ospiti di quest'anno: Laura Accerboni, Corrado Augias, Lorenzo Beccati, Paolo Becchi, Emiliano Beri, Franco Borgogno, Paolo Calcagno, Giuseppe Civati, Giobbe Covatta e...

LE PREVISIONI METEO DI OGGI, DOMENICA 12 LUGLIO 2020

TEMPO PREVISTO SULL'ITALIA PER OGGI DOMENICA 12/07/20 NORD: - NUVOLOSITA'' IRREGOLARE A TRATTI INTENSA SU PIEMONTE, RESTANTE APPENNINO, PREALPI DELLA LOMBARDIA E VICINE AREE PIANEGGIANTI CON ASSOCIATI RESIDUI...
- Annuncio pubblicitario -