7.8 C
Milano
lunedì, 6 Aprile, 2020
No menu items!
Home NATURA DOBBIAMO RINUNCIARE A VONGOLE E TELLINE ALMENO PER I PROSSIMI DUE ANNI

DOBBIAMO RINUNCIARE A VONGOLE E TELLINE ALMENO PER I PROSSIMI DUE ANNI

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

Vongole e telline, due molluschi tanto amati dai consumatori, stanno pesantemente risentendo dei cambiamenti “generali” e non solo climatici in atto.

L’economia ittica lancia l’allarme.

PERCHE’ VONGOLE E TELLINE STANNO SCOMPARENDO?

Per una concomitanza di cause riconducibili a:

  • Aumento temperatura delle acque
  • Massiccia e diffusa erosione dei litorali
  • Inquinamento delle acque (rifiuti e plastica)

Cosa sta succedendo a vongole e telline?

Inquinamento ed aumento della temperatura dell’habitat naturale dei molluschi ne causano la morte prematura, determinando altresì il proliferare di microorganismi loro nemici.

I submovimenti dei fondali, per ripascimento antropico o mareggiate naturali, mette in serio pericolo flora e fauna presente.

“Dopo un ripascimento le specie che vivono più a ridosso della costa spariscono per due anni, tanto ci vuole perché si creino nuovi insediamenti”, il parere di Fedagripesca Confcooperative

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

CORONAVIRUS. LA REGOLA DI 6 SECONDI ANTI-CONTAGIO

Distanza di quasi 2 metri e ridotto tempo di esposizione sarebbero, secondo uno studio pubblicato sul NEW YORK TIMES, le chiavi per evitare il...

LE COCCINELLE PORTAFORTUNA CON RITZ E RICOTTA

Anche questo piatto è dedicato ai più piccoli, che non hanno molto appetito o non gradiscono alcuni alimenti per loro – però – importanti...

L’ITALIA RICONOSCENTE. ANDORA ISSA LA BANDIERA ALBANESE

Andora è un comune ligure, in provincia di Savona, di poco meno di 8.000 abitanti. La sua gente, insieme con quella di LAIGUEGLIA e di...

ALZHEIMER. UN’INFEZIONE POTREBBE ESSERE LA CAUSA

Una ricerca condotta da CASEY LYNCH, dell’azienda farmaceutica californiana CORTEXYME, i cui risultati sono stati resi noti nel gennaio scorso, ha scoperto uno stretto...
- Annuncio pubblicitario -