7.8 C
Milano
lunedì, 6 Aprile, 2020
No menu items!
Home NATURA ANIMALI CORONA VIRUS. CHE RISCHI CORRONO GLI ANIMALI DOMESTICI?

CORONA VIRUS. CHE RISCHI CORRONO GLI ANIMALI DOMESTICI?

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

Il CORONA VIRUS che effetto può avere su nostri amici a quattro zampe?

In pochi ne parlano, ma è opportuno che lo si faccia, soprattutto in modo chiaro ed esaustivo.

In CINA, ove tutto ha avuto inizio, è bastata questa dichiarazione: «Se gli animali domestici entrano in contatto con i pazienti sospettati di contagio, dovrebbero essere messi in quarantena» rilasciata dal dr. Li Lanjuan a aumentare il panico già iperbolicamente crescente minuto dopo minuto.

Dalla frase del medico, infatti, in breve tempo si è passati a questa sua “liberissima interpretazione” «Cani e gatti possono diffondere il coronavirus».

E sono numerose le immagini di cani e gatti privi di vita riversi nelle strade cinesi e non per colpa del virus, ma per psicosi umana…

In molti hanno istigato a liberarsi quanto prima dei propri amici a quattro zampe, per evitare il peggio e così è accaduto.

DUNQUE URGE FARE CHIAREZZA.

Il CORONA VIRUS può contagiare anche cani e gatti e questo è corretto.

IL CORONAVIRUS CANINO

Il Coronavirus canino causa un disturbo gastrointestinale contagioso che si trasmette attraverso le feci. Per questo bisogna fare molta attenzione a quello che annusano o leccano i nostri cani durante le passeggiate consuetudinarie. Il Coronavirus se non diagnosticato in tempo può complicare il quadro clinico del cane e diffondersi ad altri animali domestici con rapidità.

Se il Coronavirus non viene diagnosticato in tempo, può causare complicazioni alla salute del vostro amico a quattro zampe e potrà contagiare altri animali domestici a contatto con lui.

IL CORONAVIRUS FELINO

Il Coronavirus nel gatto si presenta sotto forma di una gastroenterite di diversa entità, che si trasmette con le feci. Si consiglia, per questo motivo, di avere più lettiere, una per ogni gatto che abbiamo in casa.

IL CORONAVIRUS DEL CANE O DEL GATTO SI TRASMETTE ALL’UOMO?

Contrarre un’infezione da un animale è possibile quando questo ha in comune con l’uomo degli elementi specifici, come per esempio la parte di una cellula predisposta a ricevere il virus, ma – spiega il ricercatore e presidente dell’EcoHealth AlliancePeter Daszak – “cani, gatti e esseri umani sono troppo diversi, per questo il contagio non è possibile.”, la risposta spiega del ricercatore e presidente dell’EcoHealth AlliancePeter Daszak.

La raccomandazione in questo caso è di utilizzare mascherine chirurgiche per evitare che il contagio si diffonda dall’uomo all’animale.

 

 

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

CORONAVIRUS. LA REGOLA DI 6 SECONDI ANTI-CONTAGIO

Distanza di quasi 2 metri e ridotto tempo di esposizione sarebbero, secondo uno studio pubblicato sul NEW YORK TIMES, le chiavi per evitare il...

LE COCCINELLE PORTAFORTUNA CON RITZ E RICOTTA

Anche questo piatto è dedicato ai più piccoli, che non hanno molto appetito o non gradiscono alcuni alimenti per loro – però – importanti...

L’ITALIA RICONOSCENTE. ANDORA ISSA LA BANDIERA ALBANESE

Andora è un comune ligure, in provincia di Savona, di poco meno di 8.000 abitanti. La sua gente, insieme con quella di LAIGUEGLIA e di...

ALZHEIMER. UN’INFEZIONE POTREBBE ESSERE LA CAUSA

Una ricerca condotta da CASEY LYNCH, dell’azienda farmaceutica californiana CORTEXYME, i cui risultati sono stati resi noti nel gennaio scorso, ha scoperto uno stretto...
- Annuncio pubblicitario -