Ponte Adriatico , canale di informazione autonomo , si propone lo scopo di contribuire alla promozione e allo sviluppo dei rapporti sociali, culturali economici e politici tra l'Albania, l'Italia e gli atri Paesi europei...

Leggi Ponte Adriatico in:

DIVERREMO PRESTO PLASTIC FREE

Categoria: Politica | Autore: admin

Il Consiglio Europeo ha definitivamente vietato, a partire dal 2021, degli oggetti monouso di plastica.

Nello specifico ad essere bandite sono le posate, i piatti, le cannucce, i bastoncini cotonati ed anche le aste per i palloncini colorati, mentre ancora non si parla di bicchieri di plastica e questo sta destando grande sdegno, oltre che stupore tra gli addetti ai lavori e non solo.

La Direttiva, inoltre, prevede che gli stati membri arrivino a riciclare, entro il 2029, una quota non inferiore al 90% delle bottiglie di plastica circolanti, bottiglie che entro il 2025 dovranno essere costituite per il 25% di materiale riciclato e per 30% entro il 2030.

Misure che, certamente, modificheranno le nostre abitudini quotidiane, inducendoci a qual sano “tornare indietro” che è da considerarsi come l’unico strumento per un futuro di sviluppo sostenibile.

“Plastic free” il motto del progresso avverrà, e potrà avvenire solo, così e la cosa più interessante è che si tratterà di un passaggio molto semplice ed indolore. Esistono valide alternative alla plastica, in grado di sostuirla senza vittime.

In cucina, ad esempio, si possono utilizzare oggetti compostabili da gettarsi con i residui alimentari, come le stoviglie in bioplastica vegetale, in polpa di cellulosa o amido di mais.

La bagassa, scarto derivante dalla lavorazione della canna da zucchero, per le sue caratteristiche di elevata resistenza potrebbe essere la soluzione per il packaging degli alimenti.

In commercio esistono cannucce edibili 100% e gluten free.

Social