7.8 C
Milano
lunedì, 6 Aprile, 2020
No menu items!
Home UE ALBANIA. I RIFLETTORI SI SONO SPENTI. NEL BUIO CHE LA RICOSTRUZIONE ABBIA...

ALBANIA. I RIFLETTORI SI SONO SPENTI. NEL BUIO CHE LA RICOSTRUZIONE ABBIA INIZIO

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

Ora che tutto tace dal fronte balcanico, albanese, al popolo delle Aquile spetta il durissimo compito di recuperare e ricostruire.

Recuperare le forze per recuperare gli edifici esistenti.

Ricostruire la propria vita per ricostruire nuove strutture mentali ed edilizie.

Tutto sommato si tratta di una grande opportunità per il popolo albanese, vediamola così.

Può rinnovarsi e rinnovare per garantire a se stesso ed alle generazioni future quello sviluppo tanto auspicato che si basi su principi di sostenibilità, fino ad ora, non perseguiti.

Ne “Il futuro di tutti noi”, rapporto della Commissione Brundtland su ambiente e sviluppo pubblicato nel 1987 leggiamo che lo sviluppo sostenibile deve “far sì che esso soddisfi i bisogni dell’attuale generazione senza compromettere la capacità di quelle future di rispondere alle loro…Lo sviluppo sostenibile, lungi dall’essere una definitiva condizione di armonia, è piuttosto processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse, la direzione degli investimenti, l’orientamento dello sviluppo tecnologico e i cambiamenti istituzionali siano resi coerenti con i bisogni futuri oltre che con gli attuali”.

Anche l’Europa ha chiesto questo all’Albania: un rinnovamento interno che la allinei perfettamente al resto dei paesi membri UE.

 

Che lo si metta in atto, dunque.

Del resto, bisogna dare nuovamente vita all’intero sistema e la “scelta sostenibile” è la sola che gli consentirebbe di proseguire verso uno sviluppo stabile e duraturo, come gli edifici che – da ora in poi – dovranno essere edificati – o recuperati –  in ogni angolo del paese.

Una nuova progettualità che si ispiri ai principi, già ampiamente metabolizzati nel resto d’Europa, di antisismica ed eco-sostenibilità, quindi efficienza energetica.

Chi abbia competenza in tal senso, si faccia avanti.

Chi abbia voglia di operare nel nuovo settore, non si tiri indietro.

Chi cerca soluzioni, ma non sa che strada intraprendere si faccia guidare dagli esperti professionisti in materia.

Solo le menti illuminate e pronte al cambiamento si garantiscono un futuro brillante.

FOTO GALLERY

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

CORONAVIRUS. LA REGOLA DI 6 SECONDI ANTI-CONTAGIO

Distanza di quasi 2 metri e ridotto tempo di esposizione sarebbero, secondo uno studio pubblicato sul NEW YORK TIMES, le chiavi per evitare il...

LE COCCINELLE PORTAFORTUNA CON RITZ E RICOTTA

Anche questo piatto è dedicato ai più piccoli, che non hanno molto appetito o non gradiscono alcuni alimenti per loro – però – importanti...

L’ITALIA RICONOSCENTE. ANDORA ISSA LA BANDIERA ALBANESE

Andora è un comune ligure, in provincia di Savona, di poco meno di 8.000 abitanti. La sua gente, insieme con quella di LAIGUEGLIA e di...

ALZHEIMER. UN’INFEZIONE POTREBBE ESSERE LA CAUSA

Una ricerca condotta da CASEY LYNCH, dell’azienda farmaceutica californiana CORTEXYME, i cui risultati sono stati resi noti nel gennaio scorso, ha scoperto uno stretto...
- Annuncio pubblicitario -