7.8 C
Milano
lunedì, 6 Aprile, 2020
No menu items!
Home TURISMO 1-3 FEBBRAIO 2020. VIGNAIOLI DI MONTAGNA 2020. IL PROGRAMMA COMPLETO

1-3 FEBBRAIO 2020. VIGNAIOLI DI MONTAGNA 2020. IL PROGRAMMA COMPLETO

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

VINI ARTIGIANALI DEL TRENTINO E DELL’ALTOADIGE, CINEMA E CULTURE DI MONTAGNA sono in mostra a Bologna dal 1 al 3 febbraio.

VIGNAIOLI DI MONTAGNA 2020. L’EVENTO

VIGNAIOLI DI MONTAGNA, un evento nato dalla collaborazione del CONSORZIO VIGNAIOLI DEL TRENTINO, I FREI WEINBAUERN, SÜDTIROL ED IL TRENTO FILM FESTIVAL, si svolge presso la SEDE DELLA FONDAZIONE CINETECA DI BOLOGNA.

IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Durante Vignaioli di Montagna 2020, il pubblico sarà coinvolto in degustazioni, laboratori, percorsi sensoriali e proiezioni in anteprima.

SABATO 1 FEBBRAIO

dalle 14.00 alle 20.00 nella Sala della Biblioteca Renzo Renzi, 20 vignaioli trentini e 20 altoatesini saranno protagonisti della mostra dedicata ai vini artigianali delle terre alpine, raccontando in prima persona il loro lavoro e proponendone in degustazione i risultati.

Ad accompagnare i vini di montagna, due eccellenze della tradizione gastronomica del Trentino Alto Adige – Südtirol: i formaggi d’alpeggio trentini e lo speck artigianale sudtirolese. Il prezzo d’ingresso al pubblico sarà di 20 euro.

DOMENICA 2 FEBBRAIO

Protagonista della domenica sarà la settima arte, con l’anteprima della 68ª edizione del Trento Film Festival (Trento, 25 aprile – 3 maggio 2020).

Alle 18.00 e alle 19.00, con Persorsi, a cura di Miscele d’Aria Factory. Una passeggiata immersiva e multisensoriale nella viticoltura di montagna, dentro e fuori il Cinema Lumière. In cuffia wireless, musica dal vivo, parole e suoni; nel calice, tre vini dei Vignaioli trentini e sudtirolesi. Il costo è di 10 euro e la prenotazione obbligatoria, scrivendo ad accrediti@trentofestival.it .

Alle 21.00, sempre al Cinema Lumière, la proiezione del documentario Our Blood Is Wine (di Emily Railsback, USA, 2018, 78’), nato da un’idea del cineasta e sommelier Jeremy Quinn e girato in Georgia. Il film esplora la rinascita di una tradizione vitivinicola che ha rischiato di andare perduta durante il periodo del dominio sovietico. Il prezzo del biglietto (acquistabile anche in prevendita presso il Cinema Lumière) è di 5 euro, e include un calice di vino presso il banco di degustazione allestito all’ingresso del Cinema dalle 18.00 alle 23.00.

LUNEDÌ 3 FEBBRAIO

Il lunedì, nella sala della Biblioteca Renzo Renzi, si terranno tre masterclass dedicate a operatori, critici e giornalisti di settore, appassionati e wine lovers, sul tema della Vitienologia delle terre alte. Il costo è di 25 euro per un laboratorio, 40 euro per due e 60 euro per tre.

Alle 11.00 con valli, colline e montagne: un viaggio di quota in quota, condotta dal giornalista e scrittore Massimo Zanichelli con Hannes Baumgartner, presidente dei Freie Weinbauern Südtirol.

Alle 13.00 Sostenibilità: una meta, tante strade con Helmuth Zozin, direttore ed enologo delle Tenute Manincor, accompagnato dal presidente del Consorzio Vignaioli del Trentino, Lorenzo Cesconi.

Alle 15.00 chiusura con Teroldego e Lagrein: due “cugini” alla prova del tempo guidata da Fabio Giavedoni, curatore della guida Slow Wine, con i vignaioli Giulio De Vescovi e Andreas Berger.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

ultimi articoli

CORONAVIRUS. LA REGOLA DI 6 SECONDI ANTI-CONTAGIO

Distanza di quasi 2 metri e ridotto tempo di esposizione sarebbero, secondo uno studio pubblicato sul NEW YORK TIMES, le chiavi per evitare il...

LE COCCINELLE PORTAFORTUNA CON RITZ E RICOTTA

Anche questo piatto è dedicato ai più piccoli, che non hanno molto appetito o non gradiscono alcuni alimenti per loro – però – importanti...

L’ITALIA RICONOSCENTE. ANDORA ISSA LA BANDIERA ALBANESE

Andora è un comune ligure, in provincia di Savona, di poco meno di 8.000 abitanti. La sua gente, insieme con quella di LAIGUEGLIA e di...

ALZHEIMER. UN’INFEZIONE POTREBBE ESSERE LA CAUSA

Una ricerca condotta da CASEY LYNCH, dell’azienda farmaceutica californiana CORTEXYME, i cui risultati sono stati resi noti nel gennaio scorso, ha scoperto uno stretto...
- Annuncio pubblicitario -